Quale RAID usare? - Storage

This is a discussion on Quale RAID usare? - Storage ; Ciao a tutti, sono in procinto di comprare un computer nuovo e ho deciso, visto anche la grande capacita' dei nuovi harddisk, di prendere 2 dischi e metterli in RAID1 per avere una maggiore sicurezza. Ora sorge spontanea la domanda: ...

+ Reply to Thread
Page 1 of 2 1 2 LastLast
Results 1 to 20 of 34

Thread: Quale RAID usare?

  1. Quale RAID usare?

    Ciao a tutti,
    sono in procinto di comprare un computer nuovo e ho deciso, visto
    anche la grande capacita' dei nuovi harddisk, di prendere 2 dischi e
    metterli in RAID1 per avere una maggiore sicurezza.

    Ora sorge spontanea la domanda: quale tipo di RAID mi conviene fare?
    Totalmente software (penso usero' Windows XP professional), hardware
    da controller su motherboard (che poi immagino sia software al 90%), o
    con un controller dedicato?

    A me interessa avere una buona affidabilita', buone prestazioni e non
    voglio spendere troppo (e' un PC che usero' a casa, non ha senso
    prendere un controller da 300 euro quando tutto il resto costera'
    circa 400).

    A occhio sono orientato su 2 dischi da 750Gb (magari 1 Hitachi e 1
    Seagate per stare piu sicuro) e metterli in RAID1 software come dischi
    dinamici, ma vorrei qualche opinione prima di procedere all'acquisto e
    all'assemblaggio.

    Ciao

  2. Re: Quale RAID usare?

    Nel suo scritto precedente, Giorgio ha sostenuto :
    > Ciao a tutti,
    > sono in procinto di comprare un computer nuovo e ho deciso, visto
    > anche la grande capacita' dei nuovi harddisk, di prendere 2 dischi e
    > metterli in RAID1 per avere una maggiore sicurezza.
    >
    > Ora sorge spontanea la domanda: quale tipo di RAID mi conviene fare?
    > Totalmente software (penso usero' Windows XP professional), hardware
    > da controller su motherboard (che poi immagino sia software al 90%), o
    > con un controller dedicato?


    Per un semplice RAID 1 basta tranquillamente utilizzare al limite
    il controller RAID gestito tramite firmware presente nel chipset
    della MB...non serve spendere soldi per un controller a totale
    gestione hardware.

    >
    > A me interessa avere una buona affidabilita', buone prestazioni e non
    > voglio spendere troppo (e' un PC che usero' a casa, non ha senso
    > prendere un controller da 300 euro quando tutto il resto costera'
    > circa 400).


    Appunto...

    >
    > A occhio sono orientato su 2 dischi da 750Gb (magari 1 Hitachi e 1
    > Seagate per stare piu sicuro) e metterli in RAID1 software come dischi
    > dinamici, ma vorrei qualche opinione prima di procedere all'acquisto e
    > all'assemblaggio.
    >


    Ti sconsiglio di usare i dischi dinamici... prenditi una MB che abbia
    come ho menzionato prima un controller RAID funzionante tramite
    firmware (ad esempio quelle con l'ICH10R se vai su Intel) e sarai a
    posto.



  3. Re: Quale RAID usare?

    Giorgio scriveva il 16/09/2008 :
    > Ciao a tutti,
    > sono in procinto di comprare un computer nuovo e ho deciso, visto
    > anche la grande capacita' dei nuovi harddisk, di prendere 2 dischi e
    > metterli in RAID1 per avere una maggiore sicurezza.


    Mah. La sicurezza del raid1 c'è ma non è oro colato. Se hai dati
    importanti non ti far tentare dalla ridondanza e fai anche un backup...

    > Ora sorge spontanea la domanda: quale tipo di RAID mi conviene fare?


    Io non farei il raid 1 per esempio.

    > Totalmente software (penso usero' Windows XP professional), hardware
    > da controller su motherboard (che poi immagino sia software al 90%), o
    > con un controller dedicato?


    La seconda che hai detto (cit.) ;-P

    > A me interessa avere una buona affidabilita', buone prestazioni e non
    > voglio spendere troppo (e' un PC che usero' a casa, non ha senso
    > prendere un controller da 300 euro quando tutto il resto costera'
    > circa 400).


    Per le prestazioni se fai un raid 1 non hai nessun beneficio, lo
    avresti in lettura con dei controller dedicati e dischi SAS ma immagino
    che citare una cosa del genere sia solo accademia. Quindi per le
    prestazioni calcola quelle del disco singolo, sia che tu lo faccia
    software che via controllerino intel ICH

    > A occhio sono orientato su 2 dischi da 750Gb (magari 1 Hitachi e 1
    > Seagate per stare piu sicuro) e metterli in RAID1 software come dischi
    > dinamici, ma vorrei qualche opinione prima di procedere all'acquisto e
    > all'assemblaggio.


    Sul differenziare le marche si può discutere, in genere è una cosa che
    si fa quando ci sono almeno tre dischi nel solito array, ma allinei le
    prestazioni al piu scarso dei due. Sul raid 1 con due dischi da 750 io
    non lo farei ripeto.

    Se vuoi un consiglio spassionato vai sul classico: tre dischi, un array
    raid 0 (tipo con i samsung F1 da 320) e un disco singolo di storage e
    backup. Massimizzi le prestazioni e con un buon software di backup sei
    anche piu sicuro che con il raid 1 oltre che avere una maggior
    versatilità (visto che sia l'array che il disco si possono partizionare
    a piacere, e magari usare anche per SO alternativi).



  4. Re: Quale RAID usare?


    "Enrico ICQ # 23239603" ha scritto nel
    messaggio news:48cfbefe$0$40309$4fafbaef@reader5.news.tin.it ...
    >
    > Se vuoi un consiglio spassionato vai sul classico: tre dischi, un array
    > raid 0 (tipo con i samsung F1 da 320) e un disco singolo di storage e
    > backup. Massimizzi le prestazioni e con un buon software di backup sei
    > anche piu sicuro che con il raid 1 oltre che avere una maggior versatilità
    > (visto che sia l'array che il disco si possono partizionare a piacere, e
    > magari usare anche per SO alternativi).


    .... per capirci bene, un paio di Samsung F1 da 320 in R0 e un terzo disco
    (quello di 'salvataggio', diciamo) da 750 ??




  5. Re: Quale RAID usare?

    MB ci ha detto :

    > ... per capirci bene, un paio di Samsung F1 da 320 in R0 e un terzo disco
    > (quello di 'salvataggio', diciamo) da 750 ??


    Esattamente.



  6. Re: Quale RAID usare?

    MB ha spiegato il 16/09/08 :
    > "Enrico ICQ # 23239603" ha scritto nel
    > messaggio news:48cfbefe$0$40309$4fafbaef@reader5.news.tin.it ...
    >>
    >> Se vuoi un consiglio spassionato vai sul classico: tre dischi, un array
    >> raid 0 (tipo con i samsung F1 da 320) e un disco singolo di storage e
    >> backup. Massimizzi le prestazioni e con un buon software di backup sei
    >> anche piu sicuro che con il raid 1 oltre che avere una maggior versatilità
    >> (visto che sia l'array che il disco si possono partizionare a piacere, e
    >> magari usare anche per SO alternativi).

    >
    > ... per capirci bene, un paio di Samsung F1 da 320 in R0 e un terzo disco
    > (quello di 'salvataggio', diciamo) da 750 ??



    Sperando che dopo non si fotta proprio quello destinato al backup



  7. Re: Quale RAID usare?

    >> ... per capirci bene, un paio di Samsung F1 da 320 in R0 e un terzo disco
    >> (quello di 'salvataggio', diciamo) da 750 ??


    Ottimo suggerimento, grazie :-)




  8. Re: Quale RAID usare?

    On 16 Set, 16:12, Enrico ICQ # 23239603
    wrote:

    > > sono in procinto di comprare un computer nuovo e ho deciso, visto
    > > anche la grande capacita' dei nuovi harddisk, di prendere 2 dischi e
    > > metterli in RAID1 per avere una maggiore sicurezza.

    >
    > Mah. La sicurezza del raid1 c'è ma non è oro colato. Se hai dati
    > importanti non ti far tentare dalla ridondanza e fai anche un backup...


    Naturalmente il RAID non sostituira' mai un backup, ma siccome i
    dischi sono diventati enormi ho paura di perdere dati tra un backup e
    il successivo, soprattutto se avessi 1 solo disco da 750Gb o
    addirittura 1 Tera.


    > > Ora sorge spontanea la domanda: quale tipo di RAID mi conviene fare?

    >
    > Io non farei il raid 1 per esempio.


    Come mai?
    Certo non e' il sistema RAID ottimale, ma nella mia situazione (non ho
    3 o piu dischi), mi pare il piu' efficace.
    Ho anche letto che posso fare RAID5 con due dischi ma di fatto e'
    uguale al RAID1, tranne pochi dati di controllo.


    > > Totalmente software (penso usero' Windows XP professional), hardware
    > > da controller su motherboard (che poi immagino sia software al 90%), o
    > > con un controller dedicato?

    >
    > La seconda che hai detto (cit.) ;-P


    Ok.
    Quanto puo' costare un controller dedicato che mi faccio un RAID1 e
    che sia meglio delle schifezze integrate sulle motherboard?
    Hai qualche link?


    > > A me interessa avere una buona affidabilita', buone prestazioni e non
    > > voglio spendere troppo (e' un PC che usero' a casa, non ha senso
    > > prendere un controller da 300 euro quando tutto il resto costera'
    > > circa 400).

    >
    > Per le prestazioni se fai un raid 1 non hai nessun beneficio, lo
    > avresti in lettura con dei controller dedicati e dischi SAS ma immagino
    > che citare una cosa del genere sia solo accademia. Quindi per le
    > prestazioni calcola quelle del disco singolo, sia che tu lo faccia
    > software che via controllerino intel ICH


    Certo, ma non faccio (o faro') RAID1 per aumentare le prestazioni, ma
    per aumentare la sicurezza.
    Ovvio che se poi ci fosse, come effetto secondario all'adozione del
    RAID1, una migliore velocita' in lettura, questo non mi
    dispiacerebbe


    > > A occhio sono orientato su 2 dischi da 750Gb (magari 1 Hitachi e 1
    > > Seagate per stare piu sicuro) e metterli in RAID1 software come dischi
    > > dinamici, ma vorrei qualche opinione prima di procedere all'acquisto e
    > > all'assemblaggio.

    >
    > Sul differenziare le marche si può discutere, in genere è una cosa che
    > si fa quando ci sono almeno tre dischi nel solito array, ma allinei le
    > prestazioni al piu scarso dei due. Sul raid 1 con due dischi da 750 io
    > non lo farei ripeto.


    Ok.
    Avevo pensato a usare 2 dischi diversi per aumentare le probabilita'
    che si rompessero tutti e 2.
    Quindi meglio 2 dischi uguali? Quale marca mi consigli?
    Io ho avuto, negli ultimi anni, diversi hard-disk IBM deskstar (ora
    Hitachi-IBM) e con quelli mi sono sempre trovato bene, anche se so che
    la mia esperienza ha valoer statitico pari 0


    > Se vuoi un consiglio spassionato vai sul classico: tre dischi, un array
    > raid 0 (tipo con i samsung F1 da 320) e un disco singolo di storage e
    > backup. Massimizzi le prestazioni e con un buon software di backup sei
    > anche piu sicuro che con il raid 1 oltre che avere una maggior
    > versatilità (visto che sia l'array che il disco si possono partizionare
    > a piacere, e magari usare anche per SO alternativi).


    La soluzione che proponi e' ottima per le prestazioni, ma mi lascia
    con 1 disco grande senza alcuna sicurezza dei dati (ritorno al
    problema iniziale), e inoltre ho paura sia molto costosa, questo sara'
    pur sempre un computer 'da casa' e non vorrei spendere troppo.

    Grazie comunque per l'aiuto, domani guardero' un po' i prezzi di una
    soluzione del genere.

  9. Re: Quale RAID usare?

    On 16 Set, 15:35, Lorenz wrote:

    > > sono in procinto di comprare un computer nuovo e ho deciso, visto
    > > anche la grande capacita' dei nuovi harddisk, di prendere 2 dischi e
    > > metterli in RAID1 per avere una maggiore sicurezza.

    >
    > > Ora sorge spontanea la domanda: quale tipo di RAID mi conviene fare?
    > > Totalmente software (penso usero' Windows XP professional), hardware
    > > da controller su motherboard (che poi immagino sia software al 90%), o
    > > con un controller dedicato?

    >
    > Per un semplice RAID 1 basta tranquillamente utilizzare al limite
    > il controller RAID gestito tramite firmware presente nel chipset
    > della MB...non serve spendere soldi per un controller a totale
    > gestione hardware.


    Lo immaginavo.
    Quindi meglio un controller via firmware che tutto completamente via
    software?
    Perche' se si rompe la scheda madre ho paura sia un po' una rogna
    recuperare l'array, mentre via software ho maggiori speranze di farlo.
    Le prestazioni sarebbero diverse nei 2 casi?


    > > A occhio sono orientato su 2 dischi da 750Gb (magari 1 Hitachi e 1
    > > Seagate per stare piu sicuro) e metterli in RAID1 software come dischi
    > > dinamici, ma vorrei qualche opinione prima di procedere all'acquisto e
    > > all'assemblaggio.

    >
    > Ti sconsiglio di usare i dischi dinamici... prenditi una MB che abbia
    > come ho menzionato prima un controller RAID funzionante tramite
    > firmware (ad esempio quelle con l'ICH10R se vai su Intel) e sarai a
    > posto.


    Ok mi fido, ma mi spieghi perche' meglio non usare i dischi dinamici?

    Grazie comunque per le informazioni,
    ciao

  10. Re: Quale RAID usare?

    Nel suo scritto precedente, Giorgio ha sostenuto :
    > On 16 Set, 15:35, Lorenz wrote:
    >
    >>> sono in procinto di comprare un computer nuovo e ho deciso, visto
    >>> anche la grande capacita' dei nuovi harddisk, di prendere 2 dischi e
    >>> metterli in RAID1 per avere una maggiore sicurezza.
    >>> Ora sorge spontanea la domanda: quale tipo di RAID mi conviene fare?
    >>> Totalmente software (penso usero' Windows XP professional), hardware
    >>> da controller su motherboard (che poi immagino sia software al 90%), o
    >>> con un controller dedicato?

    >>
    >> Per un semplice RAID 1 basta tranquillamente utilizzare al limite
    >> il controller RAID gestito tramite firmware presente nel chipset
    >> della MB...non serve spendere soldi per un controller a totale
    >> gestione hardware.

    >
    > Lo immaginavo.
    > Quindi meglio un controller via firmware che tutto completamente via
    > software?


    Si, dato che comunque almeno la gestione di base dell'array è
    gestita dal controller stesso...

    > Perche' se si rompe la scheda madre ho paura sia un po' una rogna
    > recuperare l'array, mentre via software ho maggiori speranze di farlo.


    Se ti prendi ad esempio una MB Intel con SB ICHxR, allora se magari
    in futuro ne prenderai un altra sempre della Intel, ci saranno ottime
    possibilità di ricostruire l'array.

    > Le prestazioni sarebbero diverse nei 2 casi?


    Ci sarebbe una maggior occupazione sulla cpu, anche se comunque in
    assoluto un array mirror non "pesa" molto computazionalmente
    parlando...
    Però con i dischi dinamici è più facile che per una "corruzione"
    software l'array diventi inaccessibile...



  11. Re: Quale RAID usare?

    Il 16/09/2008, Lorenz ha detto :

    > Sperando che dopo non si fotta proprio quello destinato al backup


    ?? I dati sono sia li che nell'array, se si rompe per prima cosa
    backuppino su dvd che non si sa mai, e poi si cambia il disco con
    estrema tranquillità...



  12. Re: Quale RAID usare?

    Giorgio ha pensato forte :

    > Naturalmente il RAID non sostituira' mai un backup, ma siccome i
    > dischi sono diventati enormi ho paura di perdere dati tra un backup e
    > il successivo, soprattutto se avessi 1 solo disco da 750Gb o
    > addirittura 1 Tera.


    A parte che si può fare tutto in automatico con un software tra i tanti
    che fa i backup incrementali per esempio. Cmq sono daccordo che avere
    una parità male non ci fa. E' il raid 1 che è un po' un caso
    particolare...

    >>> Ora sorge spontanea la domanda: quale tipo di RAID mi conviene fare?

    >>
    >> Io non farei il raid 1 per esempio.

    >
    > Come mai?


    Ci sono vari motivi. Prima cosa sprechi secco il 50% della capacità
    degli HD. E questo Qualunque cosa tu faccia, anche se la mole dei dati
    fosse ad esempio il 5% della capacità di un HD...
    Poi sono uno il mirror dell'altro. In caso di errori logici si
    incasinano tutti e due (lapaliss).
    Poi bisogna starci all'occhio, uno si crede di avere una certa
    sicurezza e tende a distanziare ancor di piu i veri backup, è
    psicologia applicata.
    Inoltre ho assistito a una scena imbarazzante. Un mobo (asus P35 per la
    cronaca) che non si sa bene perché ha perso le impostazioni del bios,
    si è avviata con le impostazioni di default che peraltro funzionavano
    benissimo, tanto che l'utente non se ne è nemmeno accorto. Peccato che
    le impostazioni di default prevedono i dischi singoli e non il raid.
    Essendo però in quel momento due HD identici entrambi con il SO e tutti
    i dati il PC si è avviato normalmente (ripeto l'utOntO non se ne è
    minimamente accorto) e ci ha lavorato sopra per dei mesi. Nemmeno si è
    accorto che "misteriosamente" gli era apparso un secondo HD in gestione
    risorse dato che non lo apriva praticamente mai avendo le cartelle che
    gli interessavano comodamente sul desktop.
    Bene dopo quasi quattro mesi di lavoro che succede? Ovviamente si rompe
    un HD, e ovviamente (legge di murphy docet) si rompe quello dei due che
    era nel canale piu basso e che quindi da mesi era l'unico che si
    avviava e che conteneva tutti i dati.
    Anche qua l'utonto ha ignorato bellamente i messaggi del bios, perché
    il PC ha iniziato ad avviarsi dall'altro disco (che però era
    "congelato" alla situazione di mesi prima, dati e lavoro effettuato
    compreso).

    Bene sto tipo mi chiama disperato che qualcuno gli ha cancellato i
    lavori che doveva consegnare e che sicuramente era colpa di un haker o
    di qualche virus. E' stata dura spiegargli cosa era successo
    realmente...

    > Certo non e' il sistema RAID ottimale, ma nella mia situazione (non ho
    > 3 o piu dischi), mi pare il piu' efficace.


    Mah... puoi anche farlo ma io ti consiglio di fare altrimenti.
    L'importante è che lo conosci bene e che ne sai apprezzare i punti di
    forza ma che sei conscio anche dei punti deboli...

    > Ho anche letto che posso fare RAID5 con due dischi ma di fatto e'
    > uguale al RAID1, tranne pochi dati di controllo.


    Raid 5 con due dischi? Mai sentito!
    E cmq andresti piu piano di un raid 0 (sia pur piu veloce di un raid 1)
    con un raid 5 di diciamo 3HD. Inoltre il volume sarebbe unico (poi
    partizionabile ma quello è un discorso diverso) e quindi sarebbe piu
    facilmente "aggredibile" da un unico rootkit o worm particolarmente
    bastardo.

    > Ok.
    > Quanto puo' costare un controller dedicato che mi faccio un RAID1 e
    > che sia meglio delle schifezze integrate sulle motherboard?


    Sata? Non lo so perché ho dei fondati dubbi che possa mai esistere. SAS
    ne trovi parecchi ma costano uno sproposito.

    Ma i controller intel ICH9R e ICH10R non sono per nulla delle
    schifezze. Anzi hanno buone prestazioni e affidabilità!

    > Certo, ma non faccio (o faro') RAID1 per aumentare le prestazioni, ma
    > per aumentare la sicurezza.


    Vedi sopra... paradossalmente se non ci stai attento potresti anche
    diminuirla questa sicurezza... Cmq se uno sa quel che fa e i backup se
    li fa può anche fare una scelta del genere. A me non sfagiola ti
    ripeto.

    > Ovvio che se poi ci fosse, come effetto secondario all'adozione del
    > RAID1, una migliore velocita' in lettura, questo non mi
    > dispiacerebbe


    Non c'è a prezzi "umani". Su questo ci puoi fare poco.

    > Ok.
    > Avevo pensato a usare 2 dischi diversi per aumentare le probabilita'
    > che si rompessero tutti e 2.


    Ummhh ma se volevi quello era sufficiente dargli qualche martellata no?

    ;-PPPP

    Cmq visto che ovviamente volevi dire diminuire e ridiventando seri
    questa probabilità su due dischi è abbastanza remota, e anche nel caso
    di piu dischi piu che variare marca e modello "premierebbe" di piu
    l'adozione di dischi uguali ma presi in lotti di produzione diversi e
    scelti tra la marca piu affidabile tra quelli in commercio. Magari
    optando per dischi non di tipo desktop ma destinati al mercato
    enterprise.

    > Quindi meglio 2 dischi uguali? Quale marca mi consigli?


    Wd caviar (quelli con il KS finale), samsung F1 o seagate barracuda
    7200.11. Per il mercato enterprise direi i seagate che sono gli unici
    che conosco, sono i soliti della serie cui sopra con una meccanica e un
    elettronica ottimizzata per didurre la probabilità di guasto. E' la
    serie ES.2 se ricordo bene.

    > La soluzione che proponi e' ottima per le prestazioni, ma mi lascia
    > con 1 disco grande senza alcuna sicurezza dei dati (ritorno al
    > problema iniziale),


    No no. Assolutamente. Avresti un volume principale con il SO e i dati e
    una copia di questi ultimi (magari insieme ad altre cose meno
    importanti e a un immagine del sistema appena installato e bello
    "pulito" sul disco di storage. Se si rompe lo storage i dati restano
    nell'array, se si rompe uno dei due dischi dell'array i dati restano
    nello storage!!!

    > e inoltre ho paura sia molto costosa, questo sara'
    > pur sempre un computer 'da casa' e non vorrei spendere troppo.


    Beh dipende dal taglio che selezioni, cmq ad esempio prendendo il
    classico prokoo come riferimento una roba come:

    2 dischi SAMSUNG 320GB HD322HJ 7200rpm 16MB
    ¤ 83.60

    1X SAMSUNG 750GB HD753LJ 32MB
    ¤ 69.80

    Verrebbe in totale ¤ 153.40, i WD circa lo stesso e i seagate
    pochissimo di piu. Ma è da valutare quanto spazio ti serve, la cifra
    può salire o scendere in base al taglio prescelto.
    Sul fatto del pc da casa poi la cosa è estremamente variabile dalla
    persona che si prende in esame. Io per esempio di HD ne ho 7 sul pc
    principale!!! E in piu ho un NAS...

    Ora non ti dico di fare il maniaco come il sottoscritto ma a tre dischi
    magari ci puoi almeno pensare...



  13. Re: Quale RAID usare?

    Lorenz ha pensato forte :
    > Se ti prendi ad esempio una MB Intel con SB ICHxR, allora se magari
    > in futuro ne prenderai un altra sempre della Intel, ci saranno ottime
    > possibilità di ricostruire l'array.


    Direi che con il SB intel la compatibilità è TOTALE.
    Se poi l'array è un raid 1 il problema non si pone neppure... Con
    qualunque controller al massimo metti il disco singolo, avvii e poi fai
    il mirror dopo...



  14. Re: Quale RAID usare?

    Enrico ICQ # 23239603 ha pensato forte :
    > Il 16/09/2008, Lorenz ha detto :
    >
    >> Sperando che dopo non si fotta proprio quello destinato al backup

    >
    > ?? I dati sono sia li che nell'array, se si rompe per prima cosa backuppino
    > su dvd che non si sa mai, e poi si cambia il disco con estrema
    > tranquillità...


    Di solito il backup lo fai sul disco (in questo caso quello da 750GB) e
    si sovrascrivono/cancellano quelli presenti negli altri dischi di
    sistema (in questo caso quelli in striping)... dipende da come
    uno vuole fare le cose........



  15. Re: Quale RAID usare?

    Dopo dura riflessione, Enrico ICQ # 23239603 ha scritto :
    > Lorenz ha pensato forte :
    >> Se ti prendi ad esempio una MB Intel con SB ICHxR, allora se magari
    >> in futuro ne prenderai un altra sempre della Intel, ci saranno ottime
    >> possibilità di ricostruire l'array.

    >
    > Direi che con il SB intel la compatibilità è TOTALE.


    Infatti.

    > Se poi l'array è un raid 1 il problema non si pone neppure... Con qualunque
    > controller al massimo metti il disco singolo, avvii e poi fai il mirror
    > dopo...


    In passato ho avuto alcuni problemi di migrazione pure con dischi
    messi in mirror, in quanto il controller spesso fornisce una sorta di
    "firma digitale" memorizzata in ogni HD facente parte dell'array. Se
    mettevo il disco singolarmente il sistema di destinazione manco lo
    riconosceva...



  16. Re: Quale RAID usare?

    Lorenz ha usato la sua tastiera per scrivere :

    > Di solito il backup lo fai sul disco (in questo caso quello da 750GB) e si
    > sovrascrivono/cancellano quelli presenti negli altri dischi di sistema (in
    > questo caso quelli in striping)...


    Ho capito ma se fai così sei un pollo... Si mette il terzo disco
    appunto per avere sia i dati doppi che un po di altro spazio per fare
    quello che ci piu ci va e se uno non lo fa... Capperi suoi! Io cmq
    consiglio di farlo se no ci se ne potrebbe pentire.

    > dipende da come
    > uno vuole fare le cose........


    Eh ok, ma il consiglio sull'HW è una cosa, il modus operandi è un
    altra. Bisogna che siano valide ambedue le cose IMHO.



  17. Re: Quale RAID usare?

    Enrico ICQ # 23239603 ci ha detto :
    > Lorenz ha usato la sua tastiera per scrivere :
    >
    >> Di solito il backup lo fai sul disco (in questo caso quello da 750GB) e si
    >> sovrascrivono/cancellano quelli presenti negli altri dischi di sistema (in
    >> questo caso quelli in striping)...

    >
    > Ho capito ma se fai così sei un pollo...


    Un sacco di gente fa proprio così invece...

    > Si mette il terzo disco appunto per
    > avere sia i dati doppi che un po di altro spazio per fare quello che ci piu
    > ci va e se uno non lo fa...


    E allora tanto vale fare un RAID1 e tanti saluti... tanto lo spazio
    con dati doppi alla fine lo sprechi lo stesso anche con la prima
    soluzione.

    > Capperi suoi! Io cmq consiglio di farlo se no ci
    > se ne potrebbe pentire.


    Questo è sicuro... il backup esterno è sempre da fare lo stesso.



  18. Re: Quale RAID usare?

    Nel suo scritto precedente, Lorenz ha sostenuto :

    > E allora tanto vale fare un RAID1 e tanti saluti... tanto lo spazio
    > con dati doppi alla fine lo sprechi lo stesso anche con la prima soluzione.


    Non sono daccordo. Intanto hai le prestazioni del raid 0, e poi con il
    raid 1 lo spazio lo sprechi a prescindere, anche se di dati ne hai
    pochi, con il backup del disco di storage consumi solo la parte che ti
    serve e il resto rimane a disposizione (chessò ci infili un immagine
    del sistema "pulito", un secondo SO alternativo, dei dati scaricati non
    importanti e via discorrendo.



  19. Re: Quale RAID usare?

    Enrico ICQ # 23239603 ha detto questo mercoledì :
    > Nel suo scritto precedente, Lorenz ha sostenuto :
    >
    >> E allora tanto vale fare un RAID1 e tanti saluti... tanto lo spazio
    >> con dati doppi alla fine lo sprechi lo stesso anche con la prima soluzione.

    >
    > Non sono daccordo. Intanto hai le prestazioni del raid 0,


    Le prestazioni non sono fondamentali mi pare in questo contesto...
    perciò per me mettere qui un RAID 0 serve a poco.

    > e poi con il raid 1
    > lo spazio lo sprechi a prescindere, anche se di dati ne hai pochi, con il
    > backup del disco di storage consumi solo la parte che ti serve e il resto
    > rimane a disposizione (chessò ci infili un immagine del sistema "pulito", un
    > secondo SO alternativo, dei dati scaricati non importanti e via discorrendo.


    Questo lo puoi fare benissimo con ad esempio un unità esterna volendo,
    senza la necessità di tenersi dentro il pc per forza tre dischi
    fissi...
    inoltre come ho detto se usa solo un disco interno per il backup e
    basta, se ti si fotte proprio quello perdi tutto.

    Ad ogni modo deciderà lui...



  20. Re: Quale RAID usare?

    Giorgio ha scritto:
    [cut]
    > Ok.
    > Quanto puo' costare un controller dedicato che mi faccio un RAID1 e
    > che sia meglio delle schifezze integrate sulle motherboard?
    > Hai qualche link?


    200 euri. http://www.nexths.it/v3/flypage.php?mv_arg=9650SE-2LP

+ Reply to Thread
Page 1 of 2 1 2 LastLast