Quale RAID usare? - Storage

This is a discussion on Quale RAID usare? - Storage ; Sembra che Lorenz abbia detto : > Le prestazioni non sono fondamentali mi pare in questo contesto... perciò per > me mettere qui un RAID 0 serve a poco. Lore guarda l'OP: "A me interessa avere una buona affidabilita', *buone ...

+ Reply to Thread
Page 2 of 2 FirstFirst 1 2
Results 21 to 34 of 34

Thread: Quale RAID usare?

  1. Re: Quale RAID usare?

    Sembra che Lorenz abbia detto :

    > Le prestazioni non sono fondamentali mi pare in questo contesto... perciò per
    > me mettere qui un RAID 0 serve a poco.


    Lore guarda l'OP: "A me interessa avere una buona affidabilita', *buone
    prestazioni*"

    >> e poi con il raid 1 lo spazio lo sprechi a prescindere, anche se di dati ne
    >> hai pochi, con il backup del disco di storage consumi solo la parte che ti
    >> serve e il resto rimane a disposizione (chessò ci infili un immagine del
    >> sistema "pulito", un secondo SO alternativo, dei dati scaricati non
    >> importanti e via discorrendo.

    >
    > Questo lo puoi fare benissimo con ad esempio un unità esterna volendo, senza
    > la necessità di tenersi dentro il pc per forza tre dischi fissi...


    Vabbé è ovvio. Non ci sono particolari problemi ma spendi di piu e
    sprechi piu spazio, ma a parte questo se uno lo vuole esterno che lo
    metta esterno ci mancherebbe. Ma deve essere sempre collegato e con un
    softwarino che gli faccia il backup automatico di certe cartelle se non
    vuole "brutte sorprese".

    > inoltre come ho detto se usa solo un disco interno per il backup e basta, se
    > ti si fotte proprio quello perdi tutto.


    Ti sbagli. Ti ripeto che i dati stanno sia nell'array che nel disco di
    backup. Devono rompersi in CONTEMPORANEA il disco del backup e uno dei
    due del raid! Ora, va bene la prudenza ma qua...



  2. Re: Quale RAID usare?

    Enrico ICQ # 23239603 ha pensato forte :
    > Sembra che Lorenz abbia detto :
    >
    >> Le prestazioni non sono fondamentali mi pare in questo contesto... perciò
    >> per me mettere qui un RAID 0 serve a poco.

    >
    > Lore guarda l'OP: "A me interessa avere una buona affidabilita', *buone
    > prestazioni*"


    Le buone prestazioni le ottieni anche senza allestire per forza
    un array striping eh? Basta non installare un HD magari che si ha
    già e che funziona ancora a 5400rpm...un "normale" 7200.11 o un F1
    sono unità veloci anche senza il bisogno di metterle in raid.

    >
    >>> e poi con il raid 1 lo spazio lo sprechi a prescindere, anche se di dati
    >>> ne hai pochi, con il backup del disco di storage consumi solo la parte che
    >>> ti serve e il resto rimane a disposizione (chessò ci infili un immagine
    >>> del sistema "pulito", un secondo SO alternativo, dei dati scaricati non
    >>> importanti e via discorrendo.

    >>
    >> Questo lo puoi fare benissimo con ad esempio un unità esterna volendo,
    >> senza la necessità di tenersi dentro il pc per forza tre dischi fissi...

    >
    > Vabbé è ovvio. Non ci sono particolari problemi ma spendi di piu e sprechi
    > piu spazio, ma a parte questo se uno lo vuole esterno che lo metta esterno ci
    > mancherebbe. Ma deve essere sempre collegato e con un softwarino che gli
    > faccia il backup automatico di certe cartelle se non vuole "brutte sorprese".


    Certo, ovviamente deve utilizzare anche un tool come ad esempio Cobian
    Backup

    >
    >> inoltre come ho detto se usa solo un disco interno per il backup e basta,
    >> se ti si fotte proprio quello perdi tutto.

    >
    > Ti sbagli.


    Bah... punti di vista.

    > Ti ripeto che i dati stanno sia nell'array che nel disco di
    > backup.


    Questo lo dici tu... moltissima gente tiene un HD di backup *proprio*
    perchè non vuole tenersi dei dati ridondanti pure sul/sui disco/dischi
    di sistema. Quindi se si rompe proprio quello destinati al backup tanti
    saluti. Sai quante volte ho dovuto recuperare situazioni del genere?



  3. Re: Quale RAID usare?

    Lorenz ha detto questo giovedì :

    > Le buone prestazioni le ottieni anche senza allestire per forza
    > un array striping eh? Basta non installare un HD magari che si ha
    > già e che funziona ancora a 5400rpm...un "normale" 7200.11 o un F1
    > sono unità veloci anche senza il bisogno di metterle in raid.


    Ma è naturale... Solo che con gli stessi dischi e lo stripe vai
    sensibilmente di più...
    Poi se uno non vuole le prestazioni maggiori va benissimo anche un
    disco singolo ci manchrebbe.

    >>>> e poi con il raid 1 lo spazio lo sprechi a prescindere, anche se di dati
    >>>> ne hai pochi, con il backup del disco di storage consumi solo la parte
    >>>> che ti serve e il resto rimane a disposizione (chessò ci infili un
    >>>> immagine del sistema "pulito", un secondo SO alternativo, dei dati
    >>>> scaricati non importanti e via discorrendo.
    >>>
    >>> Questo lo puoi fare benissimo con ad esempio un unità esterna volendo,
    >>> senza la necessità di tenersi dentro il pc per forza tre dischi fissi...

    >>
    >> Vabbé è ovvio. Non ci sono particolari problemi ma spendi di piu e sprechi
    >> piu spazio, ma a parte questo se uno lo vuole esterno che lo metta esterno
    >> ci mancherebbe. Ma deve essere sempre collegato e con un softwarino che gli
    >> faccia il backup automatico di certe cartelle se non vuole "brutte
    >> sorprese".

    >
    > Certo, ovviamente deve utilizzare anche un tool come ad esempio Cobian
    > Backup


    Si si ce ne sono tanti di SW adeguati. Piu o meno uno vale l'altro.
    L'importante è farlo (o fare "a manina" come facevano gli antichi ma
    con costanza e senza pigrizia).

    >>> inoltre come ho detto se usa solo un disco interno per il backup e basta,
    >>> se ti si fotte proprio quello perdi tutto.

    >>
    >> Ti sbagli.

    >
    > Bah... punti di vista.


    No in questo caso non dipende dal punto di vista. E' oggettivo. Se i
    dati li hai sia nell'array che nel backup se si rompe un disco i dati
    sono salvi. Se ne devono rompere almeno de contemporaneamente (dico
    almeno perchè se si rompe uno dei due dischi del raid poi c'è il 50% di
    possibilità di non perdere i dati nemmeno se si rompe un altro disco, a
    condizione che sia l'altro member disk e non quello di backup).

    >> Ti ripeto che i dati stanno sia nell'array che nel disco di backup.

    >
    > Questo lo dici tu... moltissima gente tiene un HD di backup *proprio*
    > perchè non vuole tenersi dei dati ridondanti pure sul/sui disco/dischi
    > di sistema.


    Lore per favore. Quello NON E' UN BACKUP. Stai parlando di storage. E
    il terzo disco serve sia per lo storage che per il backup che per altre
    cose eventuali.

    > Quindi se si rompe proprio quello destinati al backup tanti
    > saluti.


    No.

    > Sai quante volte ho dovuto recuperare situazioni del genere?


    Quella situazione è assolutamente possibile, ma non era un backup. Per
    compromettere i dati backuppati devi avere la contemporanea failure di
    due unità, se invece salvi dei dati in uno storage semplice allora si
    che si può avverare quello che dici (sia pur con la buona affidabilità
    globale degli HD odierni). Ma stiamo parlando di due cose diverse e
    quella che ho consigliato io è abbastanza chiara IMHO.



  4. Re: Quale RAID usare?

    On 18 Set, 08:43, Kintaro Hoe wrote:

    > > Quanto puo' costare un controller dedicato che mi faccio un RAID1 e
    > > che sia meglio delle schifezze integrate sulle motherboard?
    > > Hai qualche link?

    >
    > 200 euri.http://www.nexths.it/v3/flypage.php?mv_arg=9650SE-2LP


    Grazie per l'informazione,

    ciao

  5. Re: Quale RAID usare?

    On 17 Set, 02:51, Enrico ICQ # 23239603
    wrote:

    > > Naturalmente il RAID non sostituira' mai un backup, ma siccome i
    > > dischi sono diventati enormi ho paura di perdere dati tra un backup e
    > > il successivo, soprattutto se avessi 1 solo disco da 750Gb o
    > > addirittura 1 Tera.

    >
    > A parte che si può fare tutto in automatico con un software tra i tanti
    > che fa i backup incrementali per esempio. Cmq sono daccordo che avere
    > una parità male non ci fa. E' il raid 1 che è un po' un caso
    > particolare...


    Ok, prendo atto che a te il RAID1 non piace


    > >>> Ora sorge spontanea la domanda: quale tipo di RAID mi conviene fare?

    >
    > >> Io non farei il raid 1 per esempio.

    >
    > > Come mai?

    >
    > Ci sono vari motivi. Prima cosa sprechi secco il 50% della capacità
    > degli HD. E questo Qualunque cosa tu faccia, anche se la mole dei dati
    > fosse ad esempio il 5% della capacità di un HD...
    > Poi sono uno il mirror dell'altro. In caso di errori logici si
    > incasinano tutti e due (lapaliss).
    > Poi bisogna starci all'occhio, uno si crede di avere una certa
    > sicurezza e tende a distanziare ancor di piu i veri backup, è
    > psicologia applicata.
    > Inoltre ho assistito a una scena imbarazzante. Un mobo (asus P35 per la

    [CUT RAID UTONTO]
    > di qualche virus. E' stata dura spiegargli cosa era successo
    > realmente...


    Non credo di essere infallibile, ma una cosa cosi' a me non potrebbe
    succedere (mi tocco mentre lo scrivo ) anche solo per il fatto che
    uso esplora risorse/gestione risorse in continuazione. Se mi apparisse
    una nuova unita' immagino me ne accorgerei


    > > Certo non e' il sistema RAID ottimale, ma nella mia situazione (non ho
    > > 3 o piu dischi), mi pare il piu' efficace.

    >
    > Mah... puoi anche farlo ma io ti consiglio di fare altrimenti.
    > L'importante è che lo conosci bene e che ne sai apprezzare i punti di
    > forza ma che sei conscio anche dei punti deboli...


    Certo e' che adesso sono meno sicuro di prima circa la soluzione da
    adottare
    Il RAID1 sprega indubbiamente un sacco di spazio, pero' per fare
    qualcosa di diverso dovrei passare a 3 dischi


    > > Ho anche letto che posso fare RAID5 con due dischi ma di fatto e'
    > > uguale al RAID1, tranne pochi dati di controllo.

    >
    > Raid 5 con due dischi? Mai sentito!


    Se ritrovo il link dove l'avevo letto, lo posto.


    > > Ok.
    > > Quanto puo' costare un controller dedicato che mi faccio un RAID1 e
    > > che sia meglio delle schifezze integrate sulle motherboard?

    >
    > Sata? Non lo so perché ho dei fondati dubbi che possa mai esistere. SAS
    > ne trovi parecchi ma costano uno sproposito.
    >
    > Ma i controller intel ICH9R e ICH10R non sono per nulla delle
    > schifezze. Anzi hanno buone prestazioni e affidabilità!


    Ok, vada allora comunque per una mobo con ICH10R.
    Ho visto la ASROK P43R1600Twins e mi piace, costa non tantisimo ma ha
    tutto quello che mi serve.


    > > Quindi meglio 2 dischi uguali? Quale marca mi consigli?

    >
    > Wd caviar (quelli con il KS finale), samsung F1 o seagate barracuda
    > 7200.11. Per il mercato enterprise direi i seagate che sono gli unici
    > che conosco, sono i soliti della serie cui sopra con una meccanica e un
    > elettronica ottimizzata per didurre la probabilità di guasto. E' la
    > serie ES.2 se ricordo bene.


    Andro' su dischi normali, quelli enterprise sono fuori budget


    [2HDD RAID0 + 1HDD capiente]
    > > La soluzione che proponi e' ottima per le prestazioni, ma mi lascia
    > > con 1 disco grande senza alcuna sicurezza dei dati (ritorno al
    > > problema iniziale),

    >
    > No no. Assolutamente. Avresti un volume principale con il SO e i dati e
    > una copia di questi ultimi (magari insieme ad altre cose meno
    > importanti e a un immagine del sistema appena installato e bello
    > "pulito" sul disco di storage. Se si rompe lo storage i dati restano
    > nell'array, se si rompe uno dei due dischi dell'array i dati restano
    > nello storage!!!


    Ok, pero' di fatto 'spreco' un sacco di spazio anche in questo caso.
    Mi chiedo allora se, prendendo 3 dischi, non convenga direttamente
    fare un RAID5 (con 3 dischi della stessa capacita' ovviamente).
    E poi il RAID5 su controller ICH10R e' buono? Oppure le prestazioni
    calano vertiginosamente perche la CPU deve calcolare le informazioni
    di parita'?


    > > e inoltre ho paura sia molto costosa, questo sara'
    > > pur sempre un computer 'da casa' e non vorrei spendere troppo.

    >
    > Beh dipende dal taglio che selezioni, cmq ad esempio prendendo il
    > classico prokoo come riferimento una roba come:
    >
    > 2 dischi SAMSUNG 320GB HD322HJ 7200rpm 16MB
    > * * * * ¤ 83.60
    >
    > 1X * * *SAMSUNG 750GB HD753LJ 32MB
    > * * * * ¤ 69.80
    >
    > Verrebbe in totale ¤ 153.40, i WD circa lo stesso e i seagate
    > pochissimo di piu. Ma è da valutare quanto spazio ti serve, la cifra
    > può salire o scendere in base al taglio prescelto.
    > Sul fatto del pc da casa poi la cosa è estremamente variabile dalla
    > persona che si prende in esame. Io per esempio di HD ne ho 7 sul pc
    > principale!!! E in piu ho un NAS...


    153 e' in effetti poco piu' dei 140 che spenderei coi 2 dischi in
    RAID1.
    Pero' a questo punto con 155euro prendo 3 dischi da 500GB e li metto
    in RAID5.
    Non sarebbe meglio quest'ultima soluzione?


    > Ora non ti dico di fare il maniaco come il sottoscritto ma a tre dischi
    > magari ci puoi almeno pensare...


    Infatti mi hai messo la pulce nell'orecchio
    A questo punto mi chiedo pero' se un RAID5 non sia meglio. Io, in
    effetti, della velocita' del RAID0 me ne farei poco e in piu' col
    RAID5 avrei una capacita' totale molto maggiore (a parita' di costo
    all'incirca).

    Ciao

  6. Re: Quale RAID usare?

    On 17 Set, 12:59, Lorenz wrote:

    > > Se poi l'array è un raid 1 il problema non si pone neppure... Con qualunque
    > > controller al massimo metti il disco singolo, avvii e poi fai il mirror
    > > dopo...

    >
    > In passato ho avuto alcuni problemi di migrazione pure con dischi
    > messi in mirror, in quanto il controller spesso fornisce una sorta di
    > "firma digitale" memorizzata in ogni HD facente parte dell'array. Se
    > mettevo il disco singolarmente il sistema di destinazione manco lo
    > riconosceva...


    Infatti la mia paura era questa, ma ho capito che con un chipset Intel
    vado tranquillo grazie.

    Ciao

  7. Re: Quale RAID usare?

    On 17 Set, 02:54, Enrico ICQ # 23239603
    wrote:

    > > Se ti prendi ad esempio una MB Intel con SB ICHxR, allora se magari
    > > in futuro ne prenderai un altra sempre della Intel, ci saranno ottime
    > > possibilità di ricostruire l'array.

    >
    > Direi che con il SB intel la compatibilità è TOTALE.
    > Se poi l'array è un raid 1 il problema non si pone neppure... Con
    > qualunque controller al massimo metti il disco singolo, avvii e poi fai
    > il mirror dopo...


    Ottimo

  8. Re: Quale RAID usare?

    Sembra che Enrico ICQ # 23239603 abbia detto :
    >
    >> Sai quante volte ho dovuto recuperare situazioni del genere?

    >
    > Quella situazione è assolutamente possibile, ma non era un backup.


    Qualsiasi salvtaggio di dati presenti nelle unità principali su altri
    supporti è da considerarsi già un backup.

    > Per
    > compromettere i dati backuppati devi avere la contemporanea failure di due
    > unità, se invece salvi dei dati in uno storage semplice allora si che si può
    > avverare quello che dici (sia pur con la buona affidabilità globale degli HD
    > odierni). Ma stiamo parlando di due cose diverse e quella che ho consigliato
    > io è abbastanza chiara IMHO.


    Ma certo, come lo è anche l'array mirror che voleva fare l'OP sin
    dall'inizio...



  9. Re: Quale RAID usare?

    On 17 Set, 01:39, Lorenz wrote:

    > > Quindi meglio un controller via firmware che tutto completamente via
    > > software?

    >
    > Si, dato che comunque almeno la gestione di base dell'array è
    > gestita dal controller stesso...


    Ok.


    > > Perche' se si rompe la scheda madre ho paura sia un po' una rogna
    > > recuperare l'array, mentre via software ho maggiori speranze di farlo.

    >
    > Se ti prendi ad esempio una MB Intel con SB ICHxR, allora se magari
    > in futuro ne prenderai un altra sempre della Intel, ci saranno ottime
    > possibilità di ricostruire l'array.


    Vada per ICH10R, allora


    > > Le prestazioni sarebbero diverse nei 2 casi?

    >
    > Ci sarebbe una maggior occupazione sulla cpu, anche se comunque in
    > assoluto un array mirror non "pesa" molto computazionalmente
    > parlando...
    > Però con i dischi dinamici è più facile che per una "corruzione"
    > software l'array diventi inaccessibile...


    Bene, evitero' i dischi dinamici
    Non li ho mai usati ed ero curioso.
    Grazie per l'aiuto,

    ciao

  10. Re: Quale RAID usare?

    Giorgio ha pensato forte :
    > On 17 Set, 12:59, Lorenz wrote:
    >
    >>> Se poi l'array è un raid 1 il problema non si pone neppure... Con qualunque
    >>> controller al massimo metti il disco singolo, avvii e poi fai il mirror
    >>> dopo...

    >>
    >> In passato ho avuto alcuni problemi di migrazione pure con dischi
    >> messi in mirror, in quanto il controller spesso fornisce una sorta di
    >> "firma digitale" memorizzata in ogni HD facente parte dell'array. Se
    >> mettevo il disco singolarmente il sistema di destinazione manco lo
    >> riconosceva...

    >
    > Infatti la mia paura era questa, ma ho capito che con un chipset Intel
    > vado tranquillo grazie.
    >


    Si con quelli non ci saranno problemi.



  11. Re: Quale RAID usare?

    Lorenz ha spiegato il 18/09/2008 :
    > Sembra che Enrico ICQ # 23239603 abbia detto :
    >>
    >>> Sai quante volte ho dovuto recuperare situazioni del genere?

    >>
    >> Quella situazione è assolutamente possibile, ma non era un backup.

    >
    > Qualsiasi salvtaggio di dati presenti nelle unità principali su altri
    > supporti è da considerarsi già un backup.


    Infatti. *presenti nelle unità principali* è questa la chiave.

    >> Per compromettere i dati backuppati devi avere la contemporanea failure di
    >> due unità, se invece salvi dei dati in uno storage semplice allora si che
    >> si può avverare quello che dici (sia pur con la buona affidabilità globale
    >> degli HD odierni). Ma stiamo parlando di due cose diverse e quella che ho
    >> consigliato io è abbastanza chiara IMHO.

    >
    > Ma certo, come lo è anche l'array mirror che voleva fare l'OP sin
    > dall'inizio...


    No un array anche di tipo mirroring NON E' UN BACKUP. E' proprio un
    altra cosa, che poi a uno possa bastare e avanzare un mirror posso
    anche capirlo, ma non è la stessa cosa e la sicurezza è minore.
    Inoltre viste le minori prestazioni e lo spreco di spazio io continuo a
    consigliare la soluzione cui sopra, deciderà cmq l'OP è inutile stare
    qua a ripetere sempre le stesse cose.



  12. Re: Quale RAID usare?

    Enrico ICQ # 23239603 ha pensato forte :
    > Lorenz ha spiegato il 18/09/2008 :
    >> Sembra che Enrico ICQ # 23239603 abbia detto :
    >>>
    >>>> Sai quante volte ho dovuto recuperare situazioni del genere?
    >>>
    >>> Quella situazione è assolutamente possibile, ma non era un backup.

    >>
    >> Qualsiasi salvtaggio di dati presenti nelle unità principali su altri
    >> supporti è da considerarsi già un backup.

    >
    > Infatti. *presenti nelle unità principali* è questa la chiave.


    Che poi nella maggiorparte dei casi (almeno in ambito home) verranno
    sovrascritti o cancellati inesorabilmente...

    >
    >>> Per compromettere i dati backuppati devi avere la contemporanea failure di
    >>> due unità, se invece salvi dei dati in uno storage semplice allora si che
    >>> si può avverare quello che dici (sia pur con la buona affidabilità globale
    >>> degli HD odierni). Ma stiamo parlando di due cose diverse e quella che ho
    >>> consigliato io è abbastanza chiara IMHO.

    >>
    >> Ma certo, come lo è anche l'array mirror che voleva fare l'OP sin
    >> dall'inizio...

    >
    > No un array anche di tipo mirroring NON E' UN BACKUP. E' proprio un altra
    > cosa, che poi a uno possa bastare e avanzare un mirror posso anche capirlo,
    > ma non è la stessa cosa e la sicurezza è minore.


    Il solo mirror chiaramente non basta in assoluto, come nemmeno dovessi
    avere un RAID6... devi sempre utilizzare un altro supporto di
    memorizzazione, che siano DVD, nastri oppure HD esterni. Però ti
    permette di "sopravvivere" totalmente in caso di guasto ad un disco che
    ne fa parte, scusa se è poco. E' una cosa importante pure questa.
    Altrimenti il RAID 1 sarebbe già morto da tempo se non servisse ad un
    tubo... cosa che non si è ancora verificata.


    > Inoltre viste le minori prestazioni e lo spreco di spazio io continuo a
    > consigliare la soluzione cui sopra, deciderà cmq l'OP è inutile stare qua a
    > ripetere sempre le stesse cose.


    Cosa che ho detto pure io prima eh? Deciderà lui...appunto.

    E con questo ti saluto se no, come al solito non la finiamo più )



  13. Re: Quale RAID usare?

    Il 18/09/2008, Giorgio ha detto :

    > Ok, prendo atto che a te il RAID1 non piace


    Come lo hai "intuito"? ;-PPPP

    > Non credo di essere infallibile, ma una cosa cosi' a me non potrebbe
    > succedere (mi tocco mentre lo scrivo ) anche solo per il fatto che
    > uso esplora risorse/gestione risorse in continuazione. Se mi apparisse
    > una nuova unita' immagino me ne accorgerei


    Si infatti è un caso abbastanza unico, te l'ho citato per amore di
    cronaca e per capire che a volte gli utenti riescono a fare cose
    apparentemente impensabili, specialmente quando "si sentono al sicuro"
    e scollegano il cervello. Lo so che non ti succederebbe mai, ma almeno
    adesso ne hai sentita una di piu (e contemporaneamente è un mattone in
    piu che spiega la mia antipatia per il raid 1).

    > Il RAID1 sprega indubbiamente un sacco di spazio, pero' per fare
    > qualcosa di diverso dovrei passare a 3 dischi


    Si esatto.

    >>> Ho anche letto che posso fare RAID5 con due dischi ma di fatto e'
    >>> uguale al RAID1, tranne pochi dati di controllo.

    >>
    >> Raid 5 con due dischi? Mai sentito!

    >
    > Se ritrovo il link dove l'avevo letto, lo posto.


    OK

    > Ok, vada allora comunque per una mobo con ICH10R.


    Buona scelta!

    > Ho visto la ASROK P43R1600Twins e mi piace, costa non tantisimo ma ha
    > tutto quello che mi serve.


    Ottima scelta complimenti! Volendo ne fanno anche una versione con la
    scheda audio un pochino piu evoluta, magari non ti serve ma costa circa
    3-4 euro di piu. Valutala e decidi liberamente.
    Inoltre ha il supporto ddr3, magari non ti serve ma è pur sempre un
    opzione di piu

    > Andro' su dischi normali, quelli enterprise sono fuori budget


    Ok capisco benissimo ^___^

    > Ok, pero' di fatto 'spreco' un sacco di spazio anche in questo caso.


    Nope. E' decisamente diverso.
    Con un raid 1 sia che tu abbia 10MB di dati che tu ne abbia 1000 lo
    spazio che sprechi è sempre pari alla capacità di uno dei due dischi
    member. Con un disco di storage e backup lo spazio "sprecato" è
    esattamente pari alla dimensione dei dati che ci metti. E il resto è a
    disposizione!!!

    Inoltre magari per te è sufficiente, ma ricorda che un raid mirror NON
    E' UN BACKUP. E' "solo un mirror". E questo anche se può sembrare
    uguale non lo è. Ci sono problemi logici, virus e rootkit che possono
    fare perdere i dati che magari con un backup salveresti.

    > Mi chiedo allora se, prendendo 3 dischi, non convenga direttamente
    > fare un RAID5 (con 3 dischi della stessa capacita' ovviamente).


    Questa è un alternativa possibile. Ma un raid 5 è un po' particolare.

    Intanto con il raid 5 hai spazio di n-1 dischi (ergo se fai con tre
    dischi hai la capacità di due).

    Poi non è così veloce come il raid 0 (ma lo è piu del raid 1), e
    obbliga la cpu a fare dei calcoli in surplus (roba cmq che i processori
    moderni sbriciolano senza nemmeno che valga la pena farlo notare cmq).
    Fin che l'array è "sano" non ci sono problemi, ma se c'è una failure di
    un disco le cose cambiano drasticamente. E' vero che puoi continuare a
    lavorare e non perdi i dati ma vai davvero piano fino a che non
    sostitusci il disco con i problemi e non completi la ricostruzione
    dell'array.

    Inoltre l'efficienza del raid 5 sale con l'aumentare del numero dei
    member disks, con tre sei al minimo possibile.

    Ma la cosa principale che è bene che tu abbia chiara è un altra. Come
    dicevo per il raid 1 un array mirroring non è un backup. Questo fatto è
    bene che tu ce l'abbia chiaro. Una volta che ne sei consapevole
    potrebbe bastarti anche il mirror, sei tu che devi decidere.

    > E poi il RAID5 su controller ICH10R e' buono? Oppure le prestazioni
    > calano vertiginosamente perche la CPU deve calcolare le informazioni
    > di parita'?


    No su questo stai tranquillo Almeno se non hai failure.

    > 153 e' in effetti poco piu' dei 140 che spenderei coi 2 dischi in
    > RAID1.


    E con prestazioni e resa decisamente superiori!

    > Pero' a questo punto con 155euro prendo 3 dischi da 500GB e li metto
    > in RAID5.


    Questa è una scelta che spetta a te.

    > Non sarebbe meglio quest'ultima soluzione?


    Per me assolutamente no. Per prestazioni, per mancanza di backup e per
    spazio totale a disposizione.

    Certo è fattibile ci mancherebbe (lo è anche il raid 1), io ti posso
    illustrare le caratteristiche ma poi è giusto che scegli tu.

    > Infatti mi hai messo la pulce nell'orecchio


    Giuro che non era la mia!!! ;-PPP

    Ma ho un cane, abbiamo trovato il colpevole ^____^

    > A questo punto mi chiedo pero' se un RAID5 non sia meglio. Io, in
    > effetti, della velocita' del RAID0 me ne farei poco e in piu' col
    > RAID5 avrei una capacita' totale molto maggiore (a parita' di costo
    > all'incirca).


    La capacità sarebbe inferiore, lo sarebbero anche le prestazioni e il
    costo. Inoltre ribadisco un mirror non è un backup. Detto questo a te
    la scelta



  14. Re: Quale RAID usare?

    Lorenz ha spiegato il 18/09/2008 :

    > Che poi nella maggiorparte dei casi (almeno in ambito home) verranno
    > sovrascritti o cancellati inesorabilmente...


    E sarebbe la fine del backup...
    Ma chi è causa del suo mal pianga se stesso no?
    E cmq se uno li cancella anche se ha un mirror li perde.

    > Il solo mirror chiaramente non basta in assoluto,


    Bastare è un termine soggettivo. Potrebbe bastare anche un solo disco
    senza nessun mirror su un pc di casa. Dipende dall'utente e da che dati
    ha.

    > come nemmeno dovessi avere
    > un RAID6... devi sempre utilizzare un altro supporto di memorizzazione, che
    > siano DVD, nastri oppure HD esterni.


    Mah, il fatto che sia esterno ti mette al riparo da altri discorsi, ma
    nulla vieta che sia interno. Sul tipo di supporto ci si potrebbe
    scrivere un libro, ognuno ha vasta possibilità di scelta ognuna con i
    suoi pro e i suoi contro.

    > Però ti permette di "sopravvivere"
    > totalmente in caso di guasto ad un disco che ne fa parte, scusa se è poco.


    Ah siamo daccordo.

    > E'
    > una cosa importante pure questa.


    Acciderbola...

    > Altrimenti il RAID 1 sarebbe già morto da
    > tempo se non servisse ad un tubo... cosa che non si è ancora verificata.


    Ma nessuno ha detto che non serve a un tubo... Il fatto che ci siano
    altre opzioni che IMHO sono "più furbe" non implica mica che il raid 1
    sia per forza inutile e inutilizzabile...
    Mi premeva dare un alternativa che reputo migliore, poi se uno vuol
    fare un raid 1 ci manchrebbe altro, è sicuramente uno piu scrupoloso di
    chi si affida all'assemblato da centro commerciale con magari un disco
    unico maxtor di una delle serie buggate...



+ Reply to Thread
Page 2 of 2 FirstFirst 1 2